30 Ottobre 2021
Aggiornato il

Tempo di lettura: 7 minuti

I test psicologici, quelli seri: oggi ti parlo di cosa sono, a cosa servono e come possono esserti utili per migliorare la tua vita personale e professionale.

La curiosità di sapere come siamo fatti, le nostre attitudini, la nostra personalità ci rende a volte disponibili a sottoporci a sedicenti test psicologici i quali sono forse simpatici, ma spesso hanno ben poco di scientifico. Se ne trovano ovunque, specie sui quotidiani, sulle riviste femminili oppure online per attirare l’attenzione dei lettori.

Se vuoi giocare e divertirti, magari con gli amici o le amiche a scoprire chi siete, ci può stare, fatelo pure e rideteci sopra, se possibile.

Nel caso, invece, avessi bisogno di misurare sul serio le performance della mente, tua o di un tuo familiare, allora il discorso cambia, e di molto.

1. Test psicologici seri

Un test psicologico, per essere considerato serio, cioè attendibile e valido, deve essere:

  • costruito
  • somministrato e
  • analizzato

da professionisti precisamente identificati e riconosciuti giuridicamente.

Può apparire a prima vista strano, ma i test psicologici rispondono a un’etica perché un loro uso improprio potrebbe causare ai soggetti analizzati danni seri.

Immagina, per esempio, se una persona o peggio ancora un bambino fosse impropriamente etichettato come poco intelligente o incline a disturbi psicologici. Potrebbe auto convincersi di essere proprio così quando, è molto probabile, che non lo sia innescando così una serie di processi mentali dannosi per la propria auto stima se non danni anche maggiori.

Vuoi misurare la tua intelligenza o saperne di più sulla tua personalità?

Oppure vuoi sapere qual è il tuo livello di autostima?

Ecco allora cos’è un test psicologico, serio, in che modo è realizzato e a cosa serve.

2. Cos’è un test psicologico

Un test psicologico è uno strumento di misura standardizzato cioè legato a un riferimento oggettivo preciso.

Così come usi un metro per misurare quanto sei alto, la bilancia per sapere quanto pesi o le analisi del sangue per sapere se hai il colesterolo alto, allo stesso modo il test psicologico misura il funzionamento della mente.

Certamente il test psicologico è uno strumento atipico rispetto a quelli che conosciamo e che usiamo nella vita di tutti i giorni. Il fatto è che esso deve misurare, in maniera oggettiva, cioè con dati numerici, qualcosa che di oggettivo ha molto poco.

Questionario

Proprio come la mente umana, i suoi processi cognitivi, le caratteristiche che ci fanno essere e comportare in un modo o in un altro.

E allora come si può misurare con dei numeri, piuttosto che con i giudizi, quanto sono intelligente, determinato o predisposto a interagire efficacemente con le persone?

La soluzione a questo problema sta principalmente nella Statistica, ovvero la Scienza che si occupa dello studio, attraverso la matematica, dei fenomeni collettivi misurando con i numeri grandezze che non sono numeriche come appunto nel caso delle prestazioni della mente.

Come puoi dunque immaginare un test psicologico serio è molto complesso da:

  • costruire
  • somministrare
  • analizzare

affinché possa fornire risultati utili da applicare in campo

  • clinico
  • organizzativo
  • commerciale

e in molti altri ancora.

Tenuto conto della complessità dell’argomento, oggi voglio offrirti intanto una panoramica sui test psicologici per aiutarti a comprendere quanti e quali sono, come possono essere utili per te stesso, per la tua organizzazione o azienda.

3. Come funzionano i test psicologici

I test psicologici funzionano attraverso la presentazione al soggetto esaminato di stimoli, verbali (domande, affermazioni) o visivi (disegni, simboli, vignette), ai quali la persona fornisce una risposta o una valutazione.

Il risultato ottenuto viene poi:

  • analizzato
  • interpretato e infine
  • comunicato

alla persona interessata per l’uso che ne deve fare e, a seconda dello scopo al quale è destinato, si possono utilizzare test psicologici di ogni tipo.

Tipi di test psicologici

Mappa mentale – Tipi di test psicologici

Tipi di test psicologici

In base a una comune classificazione i test psicologici appartengono a due grandi famiglie ovvero quelli:

  • cognitivi detti anche di massima performance e
  • non cognitivi o di tipica performance

Test cognitivi

I test cognitivi o di massima performance si definiscono tali perché misurano i processi cognitivi della mente quali

e sono detti di massima performance proprio perché chiedono al soggetto esaminato di fornire la migliore prestazione possibile.

Alla categoria dei test cognitivi appartengono quelli:

  • di livello che richiedono l’uso di abilità cognitive come i test di intelligenza, livello psicomotorio e psicosociale
  • di sviluppo che valutano lo sviluppo cognitivo appunto, riferito alla teoria di Piaget
  • di profitto, i quali misurano le conoscenze o le competenze raggiunte dopo un periodo di formazione
  • attitudinali, singole o multiple, consentono di predire quanto la persona può avere successo in un ambito lavorativo o della formazione, anche scolastica.

Test non cognitivi

I test non cognitivi o di tipica performance, invece, misurano quanto un certo tipo di comportamento è caratteristico per il soggetto.

La famiglia dei test non cognitivi comprende quelli di:

  • atteggiamento cioè come le persone si pongono rispetto a un determinato argomento
  • interessi ovvero preferenza per particolari attività o argomenti
  • personalità, hanno lo scopo di tracciare un profilo della persona al fine di prevedere suoi possibili comportamenti futuri. Essi comprendono, a loro volta, i test
    • proiettivi, che propongono al soggetto degli stimoli ambigui come macchie di inchiostro, frasi da completare, vignette dalle quali costruire delle storie. La persona darà una sua interpretazione sulla base dei propri impulsi, sentimenti e affetti verso le altre persone e il mondo circostante. Tali interpretazioni avranno un preciso significato per il soggetto del quale, tuttavia, non è consapevole
    • non proiettivi, quelli che, attraverso la compilazione di questionari (vero/falso, sì,no), studiano le caratteristiche della persona.

Il risultato di ciascuno dei test descritti viene confrontato con quello ottenuto dalla media di un campione più o meno ampio di soggetti riguardo allo scopo specifico in esame. Esso ci dice quanto la persona testata si avvicina o si discosta da quello che mediamente le persone fanno, come si comportano, quali sono i loro atteggiamenti e così via.

Test più noti

Tra i numerosi test, quelli più noti e utilizzati dagli psicologi come valido supporto integrativo al campo di indagine sono i test:

  • di intelligenza di Wechsler
  • di personalità
    • Big Five Questionnaire (BFQ) che misura i tratti caratteristici della personalità
    • Minnesota Multiphasic Personality Inventory (MMPI) che verifica invece l’esistenza o meno di aspetti patologici
  • proiettivo di Rorschach, quello con le macchie di inchiostro
  • del Disegno della Figura Umana (DFU) che abitualmente fanno i bambini e che evidenzia l’immagine che hanno delle persone circostanti.

Questi ultimi sono strumenti di misura tanto efficaci quanto complessi. Per poterli utilizzare correttamente e in maniera utile gli psicologi, in possesso di particolari requisiti, svolgono degli specifici corsi di formazione che, nel caso del test di Rorschach, possono durante anche qualche anno.

Come ti accennavo, è un test che si basa sull’interpretazione di immagini.

4. Test psicologici di immagini

I test di immagini, in particolare, prevedono di presentare al soggetto delle immagini alle quali dovrà dare un’interpretazione in base alle richieste dello psicologo.

Il test di Rorschach

Tra i test di immagini certamente più noti c’è quello di Rorschach, dal nome del suo ideatore, uno psichiatra svizzero scomparso prematuramente all’età di 37 anni. Figlio di un pittore e pittore anch’egli, Hermann Rorschach creò una serie di tavole con delle immagini generate casualmente con l’inchiostro su un foglio da utilizzare nel suo ospedale psichiatrico.

Hermann Rorschach

Hermann Rorschach

Egli versò dell’inchiostro, anche di diversi colori, al centro di un foglio e poi lo piegò a metà per ottenere un’immagine simmetrica su ambo i lati.

Test Rorschach

Esempio Test Rorschach

Tra le numerose tavole ne scelse soltanto dieci per motivi anche legati ai costi di realizzazione del test, ma soprattutto perché soddisfacevano due requisiti fondamentali quali:

  • l’ambiguità
  • la semplicità e regolarità.

Le tavole così scelte vengono oggi presentate al soggetto seguendo specifiche modalità di somministrazione e secondo un preciso ordine.

Di volta in volta lo psicologo pone delle domande alla persona del tipo:

  • a cosa somigliano?
  • cosa potrebbero essere?

Appare mi sembra evidente che ognuno vede ciò che crede, non esistono risposte giuste o sbagliate.

I risultati vengono successivamente codificati dal professionista dai quali interpreta aspetti, per esempio, della personalità sulla base di specifiche caratteristiche quali:

  • la localizzazione, ovvero dove nella macchia è stato individuato il concetto esposto
  • la determinante, cosa cioè lo ha indotto a vedere quel concetto
  • il contenuto del concetto stesso
  • il livello formale cioè quanto la risposta è riferibile alla macchia.

Insomma un test piuttosto complesso anche se ritenuto tra quelli più validi in campo psicologico compilati su carta, ma oggi anche online.

5. I test psicologici online

I test psicologici in generale oggi possono essere somministrati anche online e ottenere più rapidamente sulla stessa piattaforma i risultati che verranno analizzati dallo psicologo e commentati con il soggetto. Questo offre il vantaggio di eseguire il test nella tranquillità della propria casa e di ottenere i risultati molto velocemente.

Test online

Dunque, come vedi, i test psicologici, quelli veri e seri, sono molto di più di un semplice test compilato al volo su una rivista mentre viaggi in metropolitana. Sono strumenti di misurazione ideati e costruiti con grande attenzione e meticolosità e grazie ai quali è possibile valutare numerosi aspetti della mente umana.

Io stesso ne ho fatti più volte e di diversi tipi, attitudinali, di personalità per l’arruolamento nella Guardia di Finanza e per diventare pilota di elicotteri. Nella Guardia di Finanza, come in qualsiasi organizzazione, conoscere la personalità e le attitudini di un candidato può essere di grande utilità al fine di scegliere la persona giusta da collocare nel posto giusto.

Ora che hai avuto modo di farti un’idea più precisa di quello che sono i test psicologici potrai, in caso di bisogno, scegliere quello più adatto alle tue esigenze personali e professionali.

Tornerò a parlartene in futuro con maggiore dettaglio riguardo a test specifici tra quelli che ti ho descritto oggi.

Mappa mentale articolo test psicologici

Mappa mentale articolo

 

Bibliografia

Teorie e tecniche dei test – L. Picone, L. Pezzuti, F. Ribaudo

Metodologia della ricerca psicologica – A. Gnisci, A. Pedon

 
Lascia la tua recensione
 
Sintesi delle recensioni
5
Rated 5 out of 5
5 su 5 stelle (basato su 39 recensioni)
Eccellente100%
Molto buono0%
Nella Media0%
Scarso0%
Terribile0%
 
Le recensioni recenti

Non ci sono recensioni ancora. Lasciane una per primo.